Esenzione Canone Rai 2020

esenzione canone rai

Il canone televisivo o canone Rai in Italia è un’imposta sulla detenzione di apparecchi atti o adattabili alla ricezione di radioaudizioni televisive nel territorio italiano.

Nel testo della legge di bilancio di quest’anno é confermato l’importo di 90 euro per il canone Rai 2020, che si pagherá nella bolletta elettrica, dilazionato su 10 rate mensili da gennaio ad ottobre di 9 euro ciascuna.

Per richiedere l’esenzione dal pagamento c’è tempo fino al 31 gennaio 2020, entro questa data é possibile richiedere l’esenzione per l’intero anno, mentre per le richieste inviate dopo la scadenza del 31 gennaio 2020, e comunque entro luglio, l’esonero varrá solo per il secondo semestre.

Se si presenta l’esenzione in forma cartacea é preferibile far pervenire la richiesta entro il 20 dicembre 2019, mentre se si usa il modello di dichiarazione sostitutiva di non detenzione, disponibile online é consigliabile presentarlo entro la fine di dicembre, questo per non dover essere costretti a richiedere il rimborso della prima rata visto che si paga giá dal mese di gennaio.

Il canone deve essere pagato da tutti i titolari di un’utenza per la fornitura elettrica, visto che si presume che questi siano anche in possesso di una televisione. 

Alcune categorie di persone peró sono esonerate dal pagamento:

  • Gli over 75 con un reddito inferiore agli 8.000 euro. Per rientrare in questa categoria, si deve aver raggiunto il 75esimo anno di età entro il 31 gennaio 2020, ovvero l’anno per il quale si richiede l’esenzione. Chi compie gli anni dal 1° febbraio al 31 luglio, invece, potrà richiedere l’esonero soltanto per il secondo semestre.
  • Sono esentati dal pagamento del canone tv, per effetto di convenzioni internazionali, gli agenti diplomatici; i funzionari o gli impiegati consolari; i funzionari di organizzazioni internazionali; i militari di cittadinanza non italiana o il personale civile non residente in Italia di cittadinanza non italiana appartenenti alle forze Nato di stanza in Italia.

La richiesta di esenzione puó essere presentata in diversi modi:

  • Utilizzando l’applicazione web del sito dell’Agenzia Entrate, ma bisogna prima registrarsi ed essere abilitati ai servizi telematici; a questo punto si potrà procedere all’invio online dei documenti;
  • Tramite un intermediario abilitato, come i Caf (centri di assistenza fiscale)ed i commercialisti;
  • Inviando una lettera raccomandata senza busta, all’indirizzo: Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 – 10121 Torino. In questo caso dovrai allegare anche un documento di riconoscimento in corso di validità;
  • Con una Pec (posta elettronica certificata), munita di firma digitale del richiedente e trasmessa alla Rai all’indirizzo: cp22.canonetv@postacertificata.rai.it.

Speriamo che questo articolo ti sia stato utile. Se desideri maggiori informazioni su questo argomento non esitare a contattarci, puoi farlo telefonando al numero: 02 4971 4358, scrivendo a info@ivstudio.it o inviandoci un messaggio dalla nostra pagina facebook.

Seguici su Facebook per leggere altri articoli, basta cliccare qui!

Menu